FacebookTwitter
AVVISI: Benvenuto nel sito dell'IRIAD ~ Seguici anche sui nostri profili social

Armi nucleari: un Trattato per la messa al bando (15.06.17)

Lo scorso ottobre l'Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha approvato una risoluzione “General and complete disarmament: taking forward multilateral nuclear disarmament negotiations” A/C1/71/L.41 per convocare una conferenza nel 2017 e discutere di un trattato per l'eliminazione delle armi nucleari. La prima sessione preparatoria si è svolta dal 27 al 31 marzo scorso ed oggi inizia quella conclusiva con i lavori che termineranno il 7 luglio. La risoluzione dell’ottobre 2016 fu approvata con 123 voti a favore, 16 astenuti e 38 contrari. Un solo paese dotato di armi nucleari ha votato a favore: la Corea del Nord. India e Pakistan si sono astenuti, mentre Stati Uniti, Russia, Cina, Francia, Regno Unito hanno votato contro. Washington nel marzo scorso ha organizzato anche una conferenza stampa, insieme ad alcuni suoi alleati, per contestare l’iniziativa ritenendola in contrasto con il TNP e con le relative trattative.


Esiste però la realtà delle 15.000 testate (di cui 4.400 operative, cioè pronte all’uso) ancora detenute da Stati Uniti, Russia, Cina, Francia, Regno Unito, India, Pakistan e Corea del Nord (altri cinque paesi, in base all’accordo di “Nuclear Sharing” della NATO - Italia, Germania, Olanda, Belgio e Turchia - detengono sul proprio territorio nazionale tra le 150 e le 200 testate del tipo B61 di proprietà statunitense). Il Bando, non essendo accettato dalle potenze nucleari, non avrà conseguenze immediate, ma peserà moralmente e politicamente come forma di pressione internazionale, come hanno messo in evidenza i paesi sostenitori del Bando stesso.


Non si può dimenticare inoltre l’esistenza da anni delle Nuclear Weapons Free Zones (NWFZ), che coprono da tempo larga parte del pianeta: l’intera America Latina (1967), il Pacifico del Sud (1992), l’Asia sud-orientale (1997), l’Africa e l’Asia Centrale (2009). L’approvazione del Bando da parte della maggioranza dell’Assemblea Generale dell’ONU appare scontata, ma a partire dal luglio prossimo sarà necessario un impegno non solo politico e diplomatico da parte dei governi firmatari, ma anche di pressione da parte della società civile internazionale affinché le finaliità del TNP e del bando si traducono in realtà.


Roma 15/6/2017
Maurizio Simoncelli
Vicepresidente
Cell. 3284081913

 

Scarica il Comunicato Stampa >>>


Per approfondimenti:
Adriano Iaria, Un trattato sulla proibizione delle armi nucleari: un passo in avanti? http://www.archiviodisarmo.it/index.php/it/banca-dati-delle-nuclear-news/finish/279/4320

Adriano Iaria, I negoziati del marzo 2017 per un trattato sulla proibizione delle armi nucleari, http://www.archiviodisarmo.it/index.php/it/banca-dati-delle-nuclear-news/finish/282/4402

Luca Papini, Le recenti iniziative della comunità internazionale per il disarmo e la non proliferazione nucleare, http://www.archiviodisarmo.it/index.php/it/banca-dati-delle-nuclear-news/finish/279/4211

Irene Scaramellini, Le molteplici ragioni dell’insicurezza nucleare militare Test, tensioni, conflitti, errori, incidenti, http://www.archiviodisarmo.it/index.php/it/banca-dati-delle-nuclear-news/finish/279/4135

 

I contenuti di questo sito, ad eccezione dei "Comunicati stampa", non riflettono necessariamente posizioni ufficiali presenti o passate dell'IRIAD.

APPUNTAMENTI

Novembre 2017
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
17:00
sala della protomoteca in Campidoglio, Roma, Italia
Data :  09 11 2017
11
12
13
14
15
10:00
Aula Magna ITET "Carducci-Galilei", Fermo, Fermo, Italia
Data :  15 11 2017
16
17
18
19
20
21
22
23
24
18:00
Scuderie estensi, Tivoli, 00019, Tivoli, Italia
Data :  24 11 2017
25
11:30
Sala Congressi OLY HOTEL, Roma, Italia
Data :  25 11 2017
26
27
28
29
30

VETRINETTA

Area riservata



Link utili                                       

Ministero degli Affari Esteri
Ministero della Difesa
Sicurezza della Repubblica
Nazioni Unite
NATO

Instagram

Utilizziamo cookie e tecnologie analoghe, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza sul nostro sito. Se chiudi questo banner o prosegui la navigazione, senza negare il consenso, approvi l’uso dei cookie.