FacebookTwitter
AVVISI: Benvenuto nel sito dell'IRIAD ~ Seguici anche sui nostri profili social

Le esportazioni di armi italiane nel 2014

ARMI

Anche quest'anno il Presidente del Consiglio ha presentato al Parlamento la "Relazione sulle operazioni autorizzate e svolte per il controllo dell'esportazione, importazione e transito dei materiali di armamento", così come previsto dall'art. 5 della legge 185/1990. La Relazione, di oltre 1.000 pagine, presenta i dati relativi alle autorizzazioni per l'esportazione di materiali di armamento concesse lo scorso anno (2014), indicando le aziende beneficiarie, i Paesi destinatari e le attività degli istituti di credito relative a queste operazioni.

In particolare, la Relazione da risalto alle esportazioni verso gli Stati partner dell'Italia nell'ambito dell'Unione Europea e della NATO (con il 55,7%). 

Tuttavia, non mette sufficientemente in evidenza come una parte considerevole delle stesse sia diretta verso Stati in conflitto o governati da regimi autoritari, nonostante i divieti stabiliti dall'art. 1 della legge de quo. Infatti, ben il 28% si indirizza verso l’Africa Settentrionale e il Vicino e Medio Oriente (28%), aree particolarmente calde.

E’ quanto emerge dall’analisi condotta da Elisangela Annunziato nell'ultimo numero del Sistema Informativo a Schede (SIS).

Barbara Gallo, nella rubrica “Finestra sul mondo”, affronta i temi della pace e della guerra in India, Afghanistan e Sri Lanka.

 

Leggi il periodico>>>

 

I contenuti di questo sito, ad eccezione dei "Comunicati stampa", non riflettono necessariamente posizioni ufficiali presenti o passate dell'IRIAD.

APPUNTAMENTI

Ottobre 2017
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
Nessuna immagine
18:00
Roma, Italia
Data :  06 10 2017
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31

VETRINETTA

Area riservata



Link utili                                       

Ministero degli Affari Esteri
Ministero della Difesa
Sicurezza della Repubblica
Nazioni Unite
NATO

Instagram

Utilizziamo cookie e tecnologie analoghe, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza sul nostro sito. Se chiudi questo banner o prosegui la navigazione, senza negare il consenso, approvi l’uso dei cookie.