FacebookTwitter
AVVISI: Benvenuto nel sito dell'IRIAD ~ Seguici anche sui nostri profili social

Armi leggere, guerre pesanti. Rapporto 2016

Nel mondo circolano circa 875 milioni di armi da fuoco piccole e leggere (pistole e revolver, fucili da caccia e ad uso sportivo), delle quali il 75% circa (650 milioni) sono detenute da civili. Ogni anno sono circa 526.000 le persone che muoiono a causa della violenza armata, di cui circa l'80% al di fuori di situazioni di conflitto armato.

Il mercato globale di queste armi raggiunge un valore annuale di 8,5 miliardi di dollari, cui vanno aggiunti i proventi, incalcolabili, del florido commercio illegale.

L'Italia è il secondo esportatore mondiale, dopo gli Stati Uniti, per un valore di 519.554.225 € (2015).

Nonostante la presenza di norme volte a creare controlli più severi e procedure più rigide per il commercio internazionale di armi non sono diminuite le esportazioni verso Paesi non rispettosi dei diritti umani o interessati da tensioni o conflitti. 

 

Leggi il periodico>>>

 

I contenuti di questo sito, ad eccezione dei "Comunicati stampa", non riflettono necessariamente posizioni ufficiali presenti o passate dell'IRIAD.

APPUNTAMENTI

Agosto 2017
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31

VETRINETTA

Area riservata



Link utili                                       

Ministero degli Affari Esteri
Ministero della Difesa
Sicurezza della Repubblica
Nazioni Unite
NATO

Instagram

Utilizziamo cookie e tecnologie analoghe, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza sul nostro sito. Se chiudi questo banner o prosegui la navigazione, senza negare il consenso, approvi l’uso dei cookie.