FacebookTwitter
AVVISI: Benvenuto nel sito dell'IRIAD ~ Seguici anche sui nostri profili social

L'Arms Trade Treaty (ATT): un successo parziale?

Dieci anni di campagna internazionale, sei anni di negoziati, due Conferenze diplomatiche, tre bozze di Trattato. Lo scorso 1 aprile è stato approvato (con 154 voti a favore, 3 contrari e 23 astenuti) il primo Trattato Internazionale sul Commercio delle Armi (Arms Trade Treaty - ATT), destinato a regolare i trasferimenti di armamenti nel mondo. Un ruolo decisivo è stato giocato dalla società civile, attraverso campagne di pressione fortissima sui Governi per l’approvazione dell’ATT.

Già dal 2003 la campagna lanciata a livello internazionale da Amnesty International, Oxfam e Iansa (Controlarms), è stata ripresa nel nostro Paese dall’Istituto di Ricerche Internazionali Archivio Disarmo (IRIAD) e dalla Rete Italiana per il Disarmo, che hanno coinvolto e incoraggiato l’opinione pubblica italiana, riuscendo a portare all’Onu nel 2006, insieme ai partner internazionali, una foto petizione di 1 milione di volti. Da allora, il lavoro della campagna non si è mai fermato, un impegno riconosciuto dallo stesso Segretario Generale dell’Onu.

Tra il 2008 e il 2012 tale commercio ha avuto un incremento di volume di circa il 17% rispetto al quinquennio 2003-07. I principali esportatori di armi nel mondo sono stati gli Stati Uniti, seguiti da Russia e Germania, mentre il primo Paese importatore rimane l’India (dunque, alcuni dei principali protagonisti dell’attuale partita giocata all’Onu). Anche l’Italia non è stata da meno, con un incremento del 5,28% delle esportazioni, verso Paesi che presentano forte instabilità politica.

L’approvazione all’ONU dell’Arms Trade Treaty (ATT) è un fatto storico, ma il testo approvato non è adeguato alle necessità, contenendo lacune e significativi limiti, come emerge dall’analisi puntuale di Ernestina Scalfari nell'ultimo numero del periodico Sistema Informativo a Schede (SIS), intitolato "Arms Trade Treaty: un successo parziale?"

Leggi il periodico>>>

 

 

I contenuti di questo sito, ad eccezione dei "Comunicati stampa", non riflettono necessariamente posizioni ufficiali presenti o passate dell'IRIAD.

APPUNTAMENTI

Giugno 2017
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
16
17
18
19
20
21
Nessuna immagine
11:30
Sala Stampa della Camera dei Deputati, Roma, Italia
Data :  21 06 2017
22
23
24
25
26
27
28
29
30

VETRINETTA

Area riservata



Link utili                                       

Ministero degli Affari Esteri
Ministero della Difesa
Sicurezza della Repubblica
Nazioni Unite
NATO

Instagram

Utilizziamo cookie e tecnologie analoghe, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza sul nostro sito. Se chiudi questo banner o prosegui la navigazione, senza negare il consenso, approvi l’uso dei cookie.