FacebookTwitter
AVVISI: Benvenuto nel sito dell'IRIAD ~ Seguici anche sui nostri profili social

Sicurezza nazionale e spazio cibernetico

 

Nel n. 1/2015 del periodico Sistema Informativo a Schede (SIS), Romano Zampetti illustra come l’epoca contemporanea sia segnata da una inarrestabile evoluzione informatica che va ridisegnando gli asseti geostrategici globali. In un mondo sempre più globalizzato ed interconnesso, infatti, il concetto stesso di guerra sembra subire una continua riformulazione di pari passo con l’evoluzione tecnologica. I generatori di energia elettrica, le strutture di distribuzione dell’acqua, le raffinerie dei prodotti chimici ed energetici, i sistemi di gestione dei trasporti sono divenuti obiettivi estremamente sensibili proprio a causa dell'elevata vulnerabilità cui li espone il cyber spazio.

Tuttavia, parlare oggi di guerra cibernetica (cioè di una contrapposizione tra stati paragonabile a un conflitto tradizionale), è probabilmente un azzardo. Piuttosto, è la società civile nella sua interezza a subire gli effetti negativi di una informatizzazione inarrestabile che genera numerosi problemi, in particolare riguardo la sicurezza delle persone, delle organizzazioni e delle imprese.

• Nella rubrica "Finestra sul mondo" Barbara Gallo analizza la vicenda dell'attacco a Charlie Hebdo e la risposta dei media. 

Leggi il periodico>>>

 

 

I contenuti di questo sito, ad eccezione dei "Comunicati stampa", non riflettono necessariamente posizioni ufficiali presenti o passate dell'IRIAD.

APPUNTAMENTI

Ottobre 2018
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31

VETRINETTA

Area riservata



Link utili                                       

Ministero degli Affari Esteri
Ministero della Difesa
Sicurezza della Repubblica
Nazioni Unite
NATO

Instagram

Utilizziamo cookie e tecnologie analoghe, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza sul nostro sito. Se chiudi questo banner o prosegui la navigazione, senza negare il consenso, approvi l’uso dei cookie.