La Biblioteca di Archivio Disarmo è federata alle Biblioteche del  Comune di Roma. A partire dal 2006 la Biblioteca fa parte del Polo RL1 CODICE  ANAGRAFE RM1283 - Regione Lazio. In seguito alla convenzione sottoscritta il 28 ottobre 2010 è riconosciuta come Biblioteca specializzata dalla Biblioteca della Camera dei Deputati.

 

Misure di contrasto al contagio anti Covid-19:

In ottemperanza alle disposizioni governative (art. 3 del D.L. 105/2021) previste per tutti i luoghi di cultura italiani a partire dal 6 agosto 2021, è obbligatorio che gli utenti che entrano in biblioteca esibiscano la certificazione verde Covid 19, Green Pass, corredata da un valido documento di identità. Le disposizioni non si applicano ai bambini di
età inferiore ai 12 anni e ai soggetti esenti sulla base di idonea certificazione medica.

Si richiede in ogni caso di accedere alla Biblioteca su appuntamento, negli orari di apertura indicati. Per prenotare la visita, scrivere a info@archiviodisarmo.it.

E' sempre attivo per il servizio di reference da remoto lunedì, mercoledì, giovedi e venerdì dalle 9.00 alle 14.00 e il martedì dalle 9.00 alle 17.00.

 

* ECCEZIONALMENTE IN DATA 21/12/2021 L'ISTITUTO CHIUDERA' ALLE ORE 14:00 INVECE CHE ALLE ORE 17:00 *

 

La biblioteca dispone di un'ampia e luminosa sala lettura con 20 posti a sedere, 2 postazioni computer e accesso gratuito alla rete internet (Free WiFi zone). 

Lo staff di Archivio Disarmo rende disponibie al pubblico un servizio informazioni a cui rivolgersi per effettuare le ricerche di materiale bibliografico (reference) e di richiesta di materiale non disponibile in sede alle biblioteche che ne risultano in possesso (prestito interbibliotecario e document delivery).

La biblioteca ha un patrimonio di circa 10.000 volumi continuamente aggiornato, oltre a una vasta raccolta di tesi di laurea e altri documenti.

 

Ne fanno parte i seguenti fondi librari:

·  Fondo librario Ricciarda e Maurizio Simoncelli (anno di acquisizione 2007); 

·  Fondo librario del CIPAX Centro Interconfessionale per la Pace (anno di acquisizione 2009);

·  Fondo librario Massimo Paolicelli (anno di acquisizione 2014).;

·  Fondo Fabrizio Battistelli (anno di acquisizione  2015);

·  Fondo Giorgio Giannini (anno di acquisizione 2018),

·  Fondo Carlo Schaerf (anno di acquisizione 2020) 

Inoltre, al suo interno ospita:

·  un archivio a catalogazione progressiva che raccoglie il materiale (in forma cartacea ed elettronica) delle attività svolte dall'Istituto nel corso del tempo, in particolare il materiale relativo all'attività di ricerca, degli eventi e dei progetti di formazione.

· una videoteca

 

Regolamento

L'accesso nei locali della Biblioteca e la consultazione delle opere e dei documenti sono liberi.

A causa del limitato numero di posti a sedere è possibile utilizzare gli spazi della Biblioteca unicamente per la consultazione del materiale presente al suo interno.

Non è previsto il servizio di prestito bibliotecario, se non per i soci dell'Istituto.    

E' consentito l'uso di PC portatili.

Ultimata la consultazione le opere devono essere lasciate sui tavoli affinché il personale addetto possa ricollocarle correttamente sugli scaffali.

E’ possibile fotocopiare i testi nei termini di legge al prezzo di 0,05 € per foglio.

E' vietato: tenere comportamenti contrari alle norme del vivere civile; danneggiare, in qualsiasi modo, il patrimonio della Biblioteca; far segni o scrivere, anche a matita, su libri e documenti della Biblioteca; fumare in tutti i locali;  consumare cibi e bevande durante la consultazione nella sala lettura; disturbare con l'utilizzo di telefoni cellulari.